Keynote Speakers

Simone Borelli

*FAO - Roma (Italy)

Simone Borelli ha conseguito una laurea in Scienze forestali presso l’Università della Tuscia, Italia, e un M. Sc. in Watershed Management presso l’Università dell’Arizona e un diploma post-laurea in Public Management presso l’Università di Londra. Ha lavorato per l’Organizzazione l’Alimentazione e Agricoltura delle Nazioni Unite (FAO) per oltre 20 anni con diversi incarichi ed è attualmente responsabile dei programmi Agroforestry e Urban Forestry nel Dipartimento Forestale. In tale veste, fornisce supporto tecnico ai progetti sul campo della FAO, fornisce consulenza sulle politiche ai paesi membri e sviluppa pubblicazioni tecniche. È stato tra gli ideatori ed organizzatori del primo Forum Mondiale sulle Foreste Urbane. Oltre alla FAO, ha anche lavorato per il WWF, IPGRI (ora Bioversity) e come consulente per le istituzioni pubbliche e il settore privato.

Michele Bozzano

*EFI European Forest Institute - Bonn (Germany)

Michele Bozzano, coordinatore del programma EUFORGEN (European Forest Genetic Resources Programme) presso l’European Forest Institute a Bonn. Ha curato la compilazione delle cartine di distribuzione e delle linee guida per la conservazione genetica di oltre 50 specie forestali europee. Ha coordinato la preparazione di casi di studio e pubblicazioni riguardanti la conservazione e l’uso sostenibile delle risorse genetiche forestali in Europa e nel mondo. Ha organizzato corsi di formazione in genetica forestale in cinque continenti ed ideato il sistema informatico EUFGIS che raccoglie dati sulle unita’ di conservazione genetica in tutta Europa.

Paolo Cherubini

*WSL Swiss Federal Institute for Forest, Snow and Landscape Research - Birmensdorf (Switzerland)

Paolo Cherubini’s research interests lie within physiology, ecology, and evolution, with relevance to the knowledge and sustainable management of natural resources and nature conservation. He strives to understand the key processes behind tree growth, to gain a thorough understanding of the influence of environmental stress on tree physiological processes, with particular focus on intra- and inter-annual cambial activity and wood formation.
Dr. Cherubini is Senior Scientist at the WSL Swiss Federal Institute for Forest, Snow and Landscape Research at Birmensdorf in Switzerland, and Adjunct Professor at the Faculty of Forestry at the University of British Columbia in Vancouver BC (Canada). He is also Adjunct Research Scientist at the Lamont-Doherty Earth Observatory of Columbia University, New York City (U.S.A.), Adjunct Faculty at the University of Nebraska-Lincoln (U.S.A.), Guest Professor at the Institute of Earth Environment of the Chinese Academy of Sciences (CAS) in Xian, China, and Lecturer at the Department of Geography of the University of Zurich (Switzerland). He is editorially very active: he serves currently as Editor in Chief of the journal “Dendrochronologia”, he served 2002-2011 as Associate Editor of “Tree-Ring Research”, and 2011-2018 of the “Canadian Journal of Forest Research”, Editor of “iForest” and “Forest@”, member of the Editorial Board of “Geochronometria”, “Journal of Vegetation Science”, and “Tree Physiology”.

Stefano Mancuso

*Dip.to DAGRI, Università di Firenze - Firenze (Italy)

Stefano Mancuso è il fondatore della neurobiologia vegetale. Professore ordinario presso l’Università di Firenze e accademico ordinario dell’Accademia dei Georgofili, dirige il Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale (LINV, http://www.linv.org), con sedi a Firenze, Kitakyushu, Bonn e Parigi. È membro fondatore della International Society for Plant Signaling & Behavior). È fondatore ed Editor in Chief di Plant Signaling and Behavior (USA) e Editor in Chief di Advances in Horticultural Science. Ha al suo attivo numerosi volumi e oltre 300 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali. Nel 2013 pubblica il pluripremiato best-seller “Verde brillante”. Nel 2016 vince il premio del Ministero della Scienza e Tecnologia austriaca “Wissenschaftbuck des Jahres” per il miglior saggio scientifico dell’anno. Nel 2018, il suo libro “Plant Revolution” vince il Premio Galileo 2018, il più prestigioso premio per la saggistica scientifica. Il libro “La Nazione delle piante” vince nel 2019 il Premio Capalbio. I suoi libri sono tradotti in 27 lingue.

Elena Paoletti

*Consiglio Nazionale delle Ricerche / IRET - Firenze (Italy)

Elena Paoletti, dirigente di ricerca CNR presso l’Istituto di Ricerca sugli Ecosistemi Terrestri (IRET) di Firenze, Vice Presidente SISEF, Chair dello Scientific Advisory Board dello European Forest Institute, Coordinatore della Research Group della IUFRO (International Union of Forest Research Organizations) dedicata agli impatti di inquinamento atmosferico e cambiamento climatico sugli ecosistemi forestali e della Task Force IUFRO su cambiamento climatico e salute delle foreste, IUFRO Scientific Achievement Award 2019, membro dello IUFRO Board, professore alla Chinese Academy of Sciences di Pechino, coordinatore di progetti LIFE e COST, membro di numerosi editorial boards (tra cui “iForest”), autore di circa 200 pubblicazioni ISI con un h-index di 41.

Follow me
@ SISEF


Per ricevere via e-mail tutte le informazioni sulle attività congressuali e precongressuali relative al XII Congresso Nazionale SISEF, iscriviti alla Newsletter del Congresso utilizzando il pulsante sottostante.

Patrocini

Sponsor

Partner

© 2018 SISEF - Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale

Informazioni legali (Legal notice)

Licenza Creative Commons

×
 

Navigazione

 
whatsApp