© Maria Castellaneta “La resilienza del patriarca”

 Keynote Speakers

*Maurizio Cattoi

Camera dei deputati (Italy)

Nato e cresciuto nelle Dolomiti ma stregato dagli Appennini, tra i ’70 e gli’ 80 ho vissuto a modo mio la profondità dei ritmi secolari della natura dedicandomi all’agricoltura biologica e alle foreste. Per oltre 30 anni funzionario del Corpo forestale dello Stato, ho chiuso la carriera militarizzato e resistente per una forestale civile. Con questa visione e per la crescita della cultura forestale e montana sono approdato in Parlamento nel 2018, componente della I Commissione affari costituzionali e del Comitato per la sicurezza della Repubblica

Alessandra Stefani

* Direttore Generale Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAAF)

Alessandra Stefani si è laureata il 25 novembre 1983 in Scienze forestali presso l’Università di Padova, con lode e dignità di pubblicazione. Ha prestato servizio dal 1987 al 31 dicembre 2016 nel Corpo forestale dello Stato, rivestendo i ruoli di Comandante provinciale, regionale e Vicecomandante nazionale. Dal 1 gennaio 2017 è Direttore generale del MIPAAF, ed attualmente della Direzione generale economia montana e foreste.

Gherardo Chirici

Dip.to Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali Università di Firenze (Italy)

*Professore Ordinario di Inventari Forestali e Telerilevamento, fondatore e direttore del geoLAB - Laboratorio di Geomatica Forestale (http://www.geolab.unifi.it) presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali dell’Università degli Studi di Firenze. I suoi principali interessi di ricerca sono la geomatica e gli inventari forestali, l’applicazione del telerilevamento alla stima di variabili forestali, l’ecologia del paesaggio e il monitoraggio della biodiversità, la pianificazione territoriale multiscala e la gestione sostenibile delle risorse forestali. Presso l’Università degli Studi di Firenze fonda e coordina l’Unità di Ricerca interdipartimentale COPERNICUS - Earth Observation and Spatial Analysis. Vice-Presidente dell’Associazione Italiana di Telerilevamento, fondatore e responsabile del Guppo di Lavoro SISEF sulla Geomatica Forestale, co-Editor-in-Chief dell’European Journal of Remote Sensing, coordinatore dell’unità IUFRO 4.02 Forest resources inventory and monitoring. Ha al suo attivo oltre 200 articoli scientifici ed alcuni libri.

Donatella Spano

*Department of Agriculture Sciences, University of Sassari (Italy)

Professore Ordinario e Coordinatore Scientifico del Dottorato di Ricerca in Agrometeorologia ed Ecofisiologia degli Ecosistemi Agrari e Forestali dell’Università degli Studi di Sassari. Rappresenta inoltre l’Università di Sassari nel primo dottorato nazionale su Cambiamenti Climatici e Sviluppo Sostenibile. Membro del Consiglio Strategico del Centro EuroMediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC). È stata nominata Prorettore alla Ricerca nel periodo 2010-2014. È stata co-fondatrice e presidente della Società Italiana di Scienze del Clima. Coinvolta attivamente in diversi progetti e ricerche internazionali, nazionali e regionali volti alla valutazione dell’impatto e dell’adattamento ai cambiamenti climatici, all’identificazione di strategie agricole sostenibili, alla creazione di un sistema integrato per la quantificazione del ciclo del carbonio, nonché allo sviluppo di metodologie e sistemi di supporto per la gestione sostenibile delle risorse idriche in agricoltura e la valutazione del rischio di incendio in condizioni meteorologiche estreme. È stata inoltre Assessore all’Ambiente della Regione Sardegna e coordinatore della Commissione Energia e Ambiente della Conferenza delle Regioni Italiana. In questo ruolo, ha promosso politiche attive per la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici, tra cui la Strategia regionale di adattamento della Sardegna ai cambiamenti climatici, che ha ricevuto il Premio Sustainable PA 2019.

Carlo Blasi*

Direttore Scientifico Centro di Ricerca Interuniversitario "Biodiversità, Servizi Ecosistemici e Sostenibilità" (CIRBISES) -Roma (Italy)

Professore Emerito all’Università La Sapienza di Roma, già Professore Ordinario di Ecologia vegetale e Conservazione della Natura e Presidente della Società Botanica Italiana e di diverse altre società scientifiche nazionali e internazionali. È Direttore Scientifico del Centro di Ricerca Interuniversitario “Biodiversità, Servizi Ecosistemici e Sostenibilità” (CIRBISES) e Presidente della Fondazione per la Flora Italiana. E’ inoltre componente, per conto del Ministero dell’Ambiente, dell’Osservatorio Nazionale sulla Biodiversità, del Comitato per lo Sviluppo del Verde Pubblico, del Comitato per il Capitale Naturale,. Attualmente è componente anche del Comitato speciale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. Le sue attività di ricerca riguardano l’ecologia vegetale, la sociologia vegetale, la conservazione della biodiversità e la pianificazione territoriale, con particolare attenzione alla classificazione ecologica del territorio , alla dinamica della vegetazione e alla valutazione della conservazione dell’ambiente. È autore di oltre 420 pubblicazioni, di cui 260 articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali e diversi libri".

Giuseppe Scarascia Mugnozza*

Professor of Silviculture and Forest Ecophysiology DIBAF - University of Tuscia - Viterbo (Italy)

Professore ordinario di “Ecosistemi forestali” all’Università della Tuscia di Viterbo e di “Urban Forestry and Landscape” alla Facoltà di Architettura dell’Università La Sapienza di Roma. E’ stato ricercatore presso l’Università di Washington a Seattle (USA), dove ha conseguito il PhD in “Forest Ecology and Management”. Ha coordinato diversi progetti di ricerca europei e nazionali sul tema dell’impatto dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi forestali, sulla bio-economia forestale e del legno, sull’agro-selvicoltura e le foreste urbane. Già Presidente della Società Italiana di Selvicoltura e Ecologia forestale e dello “European Forest Institute”, ha fatto parte di diversi Comitati europei e nazionali di valutazione e di finanziamento di programmi di ricerca; attualmente è componente del Consiglio scientifico della Tenuta di Castelporziano della Presidenza della Repubblica ed è autore di oltre 250 pubblicazioni scientifiche e libri, in inglese e in italiano.

Carlo Calfapietra*

Direttore CNR - IRET Porano, TR (Italy)

Dott. Carlo Calfapietra (PhD) Direttore dell’Istituto di ricerca sugli ecosistemi terrestri (Iret) del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr). Dottorato in Ecologia forestale presso l’Università di Padova, Marie Curie fellow presso l’Università di Madison-Wisconsin (USA). I suoi principali interessi sono le interazioni biosfera-atmosfera e la loro risposta al cambiamento climatico e agli inquinanti atmosferici, con una particolare attenzione di composti organici volatili (VOC) biogenici, in ambito sia urbano che rurale. È esperto della Commissione europea per le infrastrutture verdi e le Nature based solutions (NBS) e ha pubblicato più di 100 articoli di ricerca su riviste e libri internazionali su questi argomenti (H-index: 51). Ha coordinato e si occupa di progetti internazionali e nazionali, tra i quali un progetto PRIN e un’azione COST sulle foreste urbane, due progetti PON infrastrutturali, ed è vice coordinatore di un progetto H2020 sulle NBS. È il Focal point italiano dell’infrastruttura di ricerca europea ICOS (Integrated Carbon Observation System). È nel team di Coordinamento del Centro Nazionale di Biodiversità del PNRR e viene regolarmente invitato come key-note speaker nell’ambito di diversi eventi internazionali sulle tematiche di riferimento. Maggiori informazioni: http://www.carlocalfapietra.com/public/

Maria Chiara Pastore*

Dipartimento di Architettura e Studi Urbani - Politecnico di Milano (Italy)

Ricercatrice al Politecnico di Milano. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Spatial Planning and urban Development presso il Politecnico di Milano, e i suoi interessi di ricerca si concentrano principalmente sulla forestazione urbana, sulla pianificazione adattiva in relazione alle città in rapida crescita, acqua e servizi igienico-sanitari in relazione allo sviluppo della città. Il suo recente lavoro include il coordinamento del progetto di ricerca sulla forestazione urbana per la Grande Milano 2030, Forestami, la ricerca sulla forestazione urbana di Prato. il coordinamento, con FAO e SISEF del primo Forum Mondiale delle Foreste Urbane, l’organizzazione di seminari sul rapporto tra pianificazione urbana e food policies nelle città africane (con FAO). È stata consulente della Banca Mondiale, visiting professor alla TU Graz nel 2019. Nel 2018 ha pubblicato il libro "Reinterpreting the relationship between water and Urban Planning. The case of Dar es Salaam”, con Routledge.

*Giovanna Seddaiu

Dipartimento di Agraria, Università di Sassari (Italy)

Giovanna Seddaiu è professore associato di Agronomia e Coltivazioni Erbacee presso il Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari (UNISS). Il suo interesse di ricerca riguarda l’analisi delle interrelazioni tra i sistemi colturali, i servizi ecosistemici associati e il loro impatto ambientale in termini di inquinamento da nitrati, sequestro del carbonio ed emissioni di gas serra. Da oltre 20 anni le attività di ricerca sono state orientate all’individuazione di strategie agronomiche per la gestione integrata e sostenibile dei sistemi colturali mediterranei con particolare attenzione ai sistemi agro-silvopastorali. Gli studi sono stati sviluppati a diverse scale spaziali e mediante l’applicazione di diversi approcci metodologici (ricerca sperimentale e studi non manipolativi, modellistica dei sistemi colturali, ricerca partecipativa). E’ autrice di oltre 60 lavori su riviste peer review, H-index di 27 e 1548 di citazioni totali.

Giovanni Giuseppe Vendramin

* Istituto di BioScienze e BioRisorse (IBBR), Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Sesto Fiorentino (FI)

Scientific responsible of more than 30 national and international projects. Associated editor and member of editorial board of scientific journals. Coordinator of a IUFRO unit. Member of international scientific commissions for the evaluation of EU proposals. Ad Hoc Reviewer for 40 scientific journals. Scientific board in international and national congresses and scientific societies. Invited speakers and chairperson at international and national congresses. Teaching of international and national courses. Advise and direct national and international Graduate students, PhD students and Post Doc. Honorary research fellow at Bioversity International.
About 270 full papers published in International journals (cited more than 19600 times to the present, with 49 most cited publications receiving more than 100 citations each) and about 20 contributions to book chapter. Holds at present a H index of 74.